Muffa in casa: ecco la prima soluzione gratuita al mondo

Ogni anno molti proprietari di casa con problemi di muffa nelle pareti di casa ci contattano perché nonostante arieggino le stanze, la muffa compare inesorabilmente ogni inverno.

In molte case compare addirittura poco tempo dopo i trattamenti con prodotti anti muffa più o meno costosi. E se ti dicessi che ora ti parlerò della prima soluzione gratuita al mondo?

Da un sondaggio che abbiamo recentemente fatto, è emerso che in molti non conoscono i modi corretti per arieggiare le stanze. Tutti loro hanno problemi di muffa in casa e solo alla continua ricerca della soluzione.

Alcuni di loro ad esempio:

  • Lasciano una o due finestre aperte a ribalta per tutto il giorno
  • Nei locali con maggiori problemi di muffa lasciano le finestre aperte per quasi tutto il giorno
  • Arieggiano un giorno sì ed un giorno no, quando sono comodi farlo
  • Quasi tutti non hanno mai letto una Guida all’Aerazione e fanno di testa loro

Per comprendere come eseguire una corretta areazione dei locali abitativi si devono conoscere i principi dell’ingegneria abitativa.

Applicarli è molto semplice in realtà. Ecco l’esempio di un nostro cliente, che già da qualche anno ha messo in pratica un corretto metodo di areazione dei locali.

Il caso del Sig. Corrado e i risultati di una corretta aerazione dei locali

La casa del Sig. Corrado nel 2013 si presentava con “baffi” di muffa nelle pareti, in tutti gli angoli. Un intervento di analisi strumentale e il nostro consueto piano di risanamento era fuori luogo per questo semplice caso. Per risolvere il problema gli abbiamo consigliato di mettere in pratica ciò che trovava scritto nella nostra guida all’areazione.

Ecco cosa ci ha scritto su Facebook dopo due inverni dal nostro consiglio:

Testimonianza_facebook_areazione

Qui puoi trovare la guida all’areazione, completa di tecniche e motivi di ciascuna azione da compiere, ma ti consiglio di leggerla più tardi. Troverai il link anche a fondo pagina. Clicca qui per la  guida “L’areazione dei locali domestici e lavorativi”.

Attenzione però: una corretta aerazione non risolve sempre tutti i problemi di umidità

Se la muffa in casa tua è invasiva ed estesa, se senti odore di muffa anche nell’aria, la trovi anche nei vestiti o nei mobili, difficilmente sarà sufficiente una corretta aerazione per eliminare il tuo problema per sempre.

In questi casi, molto probabilmente, la tua abitazione avrà bisogno di specifici interventi edili come è successo alla Sig.ra Giada.

Il caso della Sig.ra Giada e l’estesa muffa nera in tutta casa

Anche la casa umida della Sig.ra Giada aveva un’estesa muffa nera nelle pareti, nei vestiti, dentro gli armadi e odore di muffa in tutta casa, che le creava preoccupazioni per la salute della figlia. Giustamente era anche arrabbiata per le scarpe che doveva buttare via ogni primavera, perché odoranti di muffa e per le continue spese dovute a interventi inutili. Nel suo caso, l’analisi strumentale è stata indispensabile, perché abbiamo rilevato la vera causa edile che provocava la muffa. L’analisi con il metodo Casa Asciutta ha smentito pareri tecnici errati, non supportati da misurazioni (addirittura le era stato erroneamente consigliato e preventivato di fare un costoso cappotto termico) e la famiglia ha potuto attuare soluzioni mirate a risolvere definitivamente il problema in poco tempo. La Sig.ra Giada ha risolto il Suo problema, e non quello di venditori o artigiani che hanno la necessità di vendere per forza ciò che possono offrire.

Muffa_risolta

Il caso del Sig. Siro e la muffa estesa nella casa nuova

Anche il Sig. Siro prima di contattarci aveva speso soldi inutilmente, eseguendo interventi non risolutivi per eliminare la muffa dalla sua casa nuova. Dopo il primo inverno passato dal nostro progetto di risanamento dell’umidità, gli abbiamo chiesto se era soddisfatto, ecco la risposta:

Se anche tu vuoi risolvere i tuoi problemi di umidità e vuoi evitare di eseguire continui interventi inutili, inizia ad eseguire una giusta areazione dei locali, è la prima e unica soluzione gratuita.
In caso la struttura edile della tua casa sia sana e le pareti non abbiano ulteriori problemi di umidità occulti, dovresti notare un miglioramento. Non eseguire una corretta areazione può comportare sia un aumento dei costi di riscaldamento, sia un aumento dell’estensione delle muffe. Inoltre il comfort interno nelle abitazioni potrebbe essere carente, rendendo malsano ed insalubre l’ambiente.
Se il problema è più intenso, cioè le muffe si manifestano in modo critico oppure in casa anche il confort ambientale è insoddisfacente non c’è da preoccuparsi. La soluzione la si può trovare come dice il sig. Fabrizio Peruzzo di Padova, guarda il video:

Se anche tu non hai mai letto la nostra guida, ti consiglio di darci un’occhiata e verificare se i tuoi modi di cambiare aria sono corretti o meno.
Clicca qui per la Guida: L’areazione dei locali domestici e lavorativi

Se invece ritieni doveroso un nostro rapido intervento, allora compila il modulo che trovi cliccando qui.
I nostri esperti sono pronti ad aiutarti.

Nota bene:
La detraibilità per il risanamento conservativo di un immobile è del 50%. Le detrazioni sono attive anche per il 2019.  Leggi la guida alle detrazioni fiscali. 

 

Muffa in casa: ecco la prima soluzione gratuita al mondo ultima modifica: 2015-11-19T17:32:16+00:00 da Pigatto Stefano

4 Commenti

  • Maura tallevi

    Buonasera, ho un problema di muffa in un appartamento al piano terra. Gradirei un vostro parere. Grazie

    • Stefano Pigatto

      Buonasera sig.ra Maura…
      Muffa al piano terra… edificio vecchio o nuovo?
      Contatti il nostro ufficio tecnico al telefono oppure ci anticipi via email delle foto delle murature e una del disegno della pianta di casa.

      Saluti

  • Erika Businaro

    Buongiorno,vi contatto x disperazione. Sono in affitto in un appartamento al piano terra. Dal 2014,quest anno per la peima volta abbiamo il problema della muffa che ci sta invadendo,sia reparto notte che giorno. Faccio areare la casa tt i giorni,al mattino un tre ore buone. Ma non.c è verso,lei esce inesorabile da ottobre 2016 che ci perseguita. La signora al piano di sopra,ultimo piano, nn ha nessunissimo problema. Tenga presente che esce alle 7 e rientra alle 18,percui la casa è sempre chiusa. Oltre alla muffa abbiamo su tutte le finestre e porte finestre condensa costante,e nelle finestre delle camere,c è un rigolia di acqua/gocce che invade la parete sottostante. Vorremmo capire la causa. E non so cosa fare. Distinti saluti. Erika Businaro 331907xxxx (numero nascosto dall’amministratore del sito per la privacy)

    • Pigatto Stefano

      Buongiorno Erika, in giornata la contatterà un nostro tecnico.

      AVVISO AGLI UTENTI DEL SITO: le richieste di preventivo eseguitele nell’apposita pagina. Qui solo commenti all’articolo.