Guida salvacasa: L’aerazione dei locali domestici e lavorativi

L'unica soluzione gratuita contro la muffa!

Speciale report delle Guide Salvacasa di CasaAsciutta:

L'AERAZIONE DEI LOCALI DOMESTICI E LAVORATIVI

guida aerazione dei locali domestici e lavorativi

Scarica la guida direttamente da qui:

Perché arieggiare le stanze di casa?

Innanzitutto perché la presenza di una quantità eccessiva di umidità in un ambiente determina una cattiva qualità dell’aria e la formazione di muffa nelle pareti e/o armadi.

Considera che l’umidità ambientale in una abitazione può provenire da fattori che spesso non si tengono in considerazione, come:

  • Presenza e attività delle persone o animali: sapevi che una persona adulta può produrre fino ad 1 kg di vapore acqueo in 24 ore e che l’asciugatura di un cesto di biancheria ne può produrre più di 2 kg?
  • Difetti dell’immobile: sapevi che in una stanza con due pareti affette da problemi di umidità di risalita può apportare nell’ambiente fino a 0,4 kg di vapore acqueo in una sola giornata?
  • Acquari, piante ornamentali, umidificatori per bambini, cottura dei cibi, pulizie domestiche: sono tutti fattori che provocano apporti di umidità negli ambienti di casa nostra.
  • Clima esterno.

Cosa rischio con un'elevata umidità in casa?

  • Fenomeni di condensa superficiali sulle pareti che causano le classiche muffe nere.
  • Fenomeni di condensa interstiziale all’interno delle pareti dove sono composte da più strati di materiali o dove siano presenti contro pareti, causando manifestazioni di umidità all’interno delle murature la successiva muffa e sgradevoli odori.
  • L'aria malsana derivante dall'eccesso di umidità è un rischio riconosciuto dall'OMS, in particolar modo per i più piccoli.

I maggiori rischi dovuti a una cattiva aerazione sono per i bambini

I motivi sono principalmente due:

  1. La loro maggiore frequenza respiratoria rispetto a quella degli adulti.
  2. Il loro sistema respiratorio, ancora in fase di sviluppo, che li rende più esposti alle allergie.

Nei locali dove soggiornano o riposano i bambini è consigliato areare i locali per ottenere il completo ricambio dell’aria ogni 4-6 ore a seconda del volume dei locali.
La temperatura ideale per la cameretta del bambino è compresa tra i 18° e i 20° e il tasso di umidità dovrebbe aggirarsi tra il 45% e il 55% per evitare il disseccamento delle mucose, la tosse notturna ed eventuali problemi respiratori.

Desideri ulteriori informazioni per la corretta aerazione dei locali? I nostri tecnici hanno redatto una guida apposta per aiutarti a capire come fare, a seconda delle stagioni e delle stanze, il tutto nel modo più semplice possibile.

 

Scopri subito come arieggiare al meglio la tua casa:

Guida salvacasa: L’aerazione dei locali domestici e lavorativi ultima modifica: 2016-11-10T19:42:15+00:00 da Pigatto Stefano