4) Infiltrazione laterale interrata dell’umidità

infiltrazione laterale interrata dell'umidità

L’umidità da infiltrazione laterale interrata compare in taverne e scantinati.

Devi sapere che l’umidità presente nel terreno può introdursi lateralmente – attraverso i capillari dei materiali edili – fino a trapassare l’intera muratura.

Quando accade possono esserci diversi motivi:

◼︎ muratura contro terra senza adeguata impermeabilizzazione verticale esterna;
◼︎ impermeabilizzazioni mal progettate e/o eseguite;
◼︎ impermeabilizzazioni danneggiate/deteriorate;
◼︎ innalzamento falde acquifere;

Avrai già intuito che l’impermeabilizzazione – in questa situazione – gioca un ruolo determinante.

Tuttavia in diversi interrati abbiamo riscontrato umidità originata da altri fattori:

◼︎ impianto idraulici guasti;
◼︎ scarichi ostruiti;
◼︎ pilette docce rotte;
◼︎ fenomeni di condensa;
◼︎ pozzetti a dispersione;

Tieni sempre a mente che taverne, seminterrati e cantine sono ambienti perfetti per la comparsa di umidità e muffe.

Conosci i materiali inerti a contatto con le tue murature?

Nel caso degli interrati è necessario identificare il materiale/i inerte a contatto con le murature.

Mi riferisco a quello utilizzato per riempire lo scavo delle fondamenta.

Perché questo controllo?

Perché possiamo avere diversi casi (argilla, ghiaia, terreno misto), quindi il materiale “trasporta” umidità ed acque piovane in diversi modi.

Senza contare che in passato – in alcune aree degli scavi – venivano riversati anche gli scarti (mattoni tagliati, vecchi coppi/tegole…etc..).

Materiali diversi, magari non drenanti, portano ad una stratigrafia disomogenea e complessa da analizzare.

Quando mancano tali informazioni* è impossibile impostare un corretto piano di risanamento.

*Archimede Group ottiene questi dati grazie all’analisi Casa Asciutta™

NOTA:

Nei corsi d’acqua a livello della muratura contro terra (falde acquifere freatiche), i problemi sono maggiori.

Come risanare un interrato umido?

Innanzitutto devi comprendere l’origine/i dell’umidità (primo compito di Archimede Group).

In presenza di cattiva impermeabilizzazione la soluzione efficace è lo scavo esterno (fino al livello fondamenta), accompagnato dall’isolamento verticale di murature e fondamenta.

Parliamo di un intervento complicato, spesso irrealizzabile (non mi riferisco ai costi).

L’alternativa?

L’utilizzo di un prodotto*, da stabilire in seguito all’analisi strumentale delle murature.

*La scelta del prodotto non va MAI decisa in base a criteri soggettivi, dev’essere SEMPRE legata ad una analisi scientifica (quindi oggettiva) e un progetto di risanamento comprensivo delle fasi di lavoro necessarie

5 Interventi che non rimuovono l’umidità laterale interrata

Evita inutili e costosi rimedi momentanei.

Mi riferisco a:

1) pannelli in polistirolo;
2) contropareti in cartongesso;

ovvero interventi che coprono il problema.

E ancora:

3) VMC (ventilazione meccanica controllata);

dannosa negli interrati, perché causa condensa (in estate) e aria troppo secca (in inverno)

4) dispositivi ad inversione di polarità

Raramente utili in presenza di umidità laterale interrata.

5) Il deumidificatore

Non è la soluzione all’infiltrazione laterale, ma è corretto dire che migliora il clima ambientale e contrasta la formazione delle muffe (rende più salubre il locale).

Cosa dovresti fare?

Prima di contattarci guarda come risolveremo il tuo problema tramite l’analisi delle pareti.
Si, voglio vedere come funziona l’analisi delle pareti!

4) Infiltrazione laterale interrata dell’umidità ultima modifica: 2015-11-19T08:27:40+00:00 da Stefano Pigatto