3) Umidità da Condensa: Muffa nelle pareti

umidità da condensa muffa nelle pareti

Conosci l’umidità da condensa? Spesso è la causa della muffa nelle pareti

Nelle stagioni invernali la condensa si manifesta sui muri dei locali fuori terra. Generalmente sono interessati gli angoli alti o bassi e le pavimentazioni perchè presentano ponti termici.
Invece nel periodo estivo la condensa si attiva nelle pavimentazioni dei locali contro terra prive di isolamento termico, tipiche dei piani interrati.

Per comprendere perché si forma la condensa e la successiva muffa nera basta pensare a cosa succede ad una bottiglia di acqua nel periodo estivo quando la togli dal frigorifero.
L’umidità ambientale condensa attorno alla bottiglia perchè più fredda rispetto alla temperatura dell’aria. Maggiore è la differenza tra le due temperature (ambiente – oggetto) e maggiore sarà la quantità di umidità ambientale che si depositerà nell’oggetto freddo, fino a creare un velo d’acqua.

Sui muri è raro vedere le gocce di acqua della condensa che invece compaiono spesso nei vetri delle finestre.
Questo è dovuto alla porosità dei muri  e dei materiali edili. La pittura e la finitura hanno la capacità di assorbire l’umidità da condensa, invece il vetro è impermeabile.

L’effetto della bottiglia dell’acqua nella stagione estiva è ciò che avviene sui muri durante la stagione invernale: immagina che la bottiglia fredda sia inserita nell’angolo della tua stanza e l’aria calda depositi il suo vapore acqueo sul muro. Dopo alcuni giorni lo strato superficiale dei muri diverrà umido e sorgerà la muffa nera.

Durante i periodi freddi, nel peggiore dei casi, si possono formare anche piccole scie d’acqua che scorrono sui muri, nei serramenti o nei pavimenti.

Il fenomeno è giustificato scientificamente se si considera che un volume d’aria a una specifica temperatura può contenere al massimo una certa quantità di vapore acqueo, ma se lo stesso volume d’aria verrà raffreddato (avvicinandosi a parti fredde) cederà sotto forma di condensa il vapore acqueo in eccesso.

Condensa e muffa giustificata dalla scienza

Il fenomeno della condensa (e della muffa sui muri) è quindi determinato da una specifica formula matematica. La stessa che permette sia di analizzare il problema sia si individuare la sua soluzione definitiva. L’applicazione di prodotti anti-muffa non è mai stata una soluzione in quanto prevede l’uso di “veleni” per combattere la nascita delle dannose spore della muffa. Le vere soluzioni che noi consigliamo a seguito dell’analisi strumentale Casa Asciutta comportano invece l’eliminazione della causa alla radice.

Tutti i prodotti in commercio denominati muffa stop, antimuffa, ecc, sono prodotti che puliscono la muffa, ma non eliminano la causa.
Nel caso di muri umidi, dove l’intera casa sembra essere umida e magari anche odorante di muffa, difficilmente un trattamento antimuffa può durare più di pochi mesi.

Per eliminare scientificamente la condensa e la muffa dai muri sarà sufficiente correggere il fattore matematico che la causa.
I fattori in gioco per determinare la causa della condensa sono solo 3:

  1. temperatura del muro
  2. temperatura dell’aria interna
  3. tasso di umidità del locale

Si specifica che la temperatura del muro, a sua volta, tira in gioco altri 3 fattori:

  1. imbibimento della facciata esterna
  2. qualità del ponte termico
  3. presenza di altre cause di umidità di tipo edile

Come eliminare la muffa dalle pareti e dagli arredi per sempre

Per eliminare quindi il problema di condensa e muffa si deve comprendere come i seguenti elementi contribuiscono alla sua formazione:

  • Criticità dei ponti termici.
  • Comportamento igro-climatico abitazione/occupanti.
  • Inumidimenti delle pareti dall’esterno.
  • Aumento del vapore acqueo dovuto da altre forme di umidità edili.
  • Non compatibilità dei materiali a parete.

Il fattore principale per la formazione della muffa nei muri è il valore di umidità presente nell’ambiente.
Più è elevato, più è probabile che nascano delle muffe sui muri.

L’umidità negli ambienti è dovuta a più fattori, alcuni dipendenti dalla vita di chi ci abita altri da difetti edili.
Nelle migliaia di abitazioni analizzate finora abbiamo riscontrato spesso che vi sono parti muri interessati dalla presenza di umidità non visibile a occhio nudo.
Se la sezione esterna della parete, ad esempio, è interessata da imbibimento in occasione di precipitazioni piovose, influisce ad aumentare il tasso di umidità nei locali. Inoltre il ponte termico risulta più freddo per questo motivo.

Se la muffa in casa tua si presenta nei muri per questo motivo e tu continui a cercare la miglior pittura antimuffa, non risolverai mai il problema.

La muffa scomparirà per sempre dall’abitazione solo eliminando la causa. In tal modo non sarà più necessario eseguire le fastidiose pulizie periodiche e anche la qualità dell’aria di casa tornerà essere salutare.

Desideri ulteriori informazioni per eliminare la muffa nelle pareti?

Ti consigliamo i seguenti approfondimenti:

Non perderti anche la Guida salvacasa per imparare ad areare correttamente tutte le stanze della tua casa:

i 7 segreti eliminare muffa umidità casa asciutta pagina
Guida salva-casa: “L’aerazione dei locali domestici e lavorativi”. Clicca l’immagine per il download.
3) Umidità da Condensa: Muffa nelle pareti ultima modifica: 2015-11-19T08:27:26+00:00 da Stefano Pigatto