In questa guida ti parlerò della muffa bianca sui muri; nelle prossime righe scoprirai:

  • che cos’è
  • perché si forma
  • come eliminarla

Buona lettura.

Muffa bianca sui muri: che cos’è?

La muffa bianca sui muri non è muffa: si tratta di cristalli di sali minerali che compaiono dopo l’evaporazione dell’umidità presente nella parete; queste efflorescenze saline sono anche chiamate – ad errore – salnitro

muro con muffa bianca

Se la superficie della muratura mostra agglomerati di sali simili a quelli in foto, significa che c’è un problema di umidità (spesso umidità di risalita)

Come si forma la muffa bianca sui muri?

I sali minerali sulla parete provengono dal terreno e dai materiali della muratura – come laterizi e calcestruzzo – e sono trasportati tramite l’umidità. L’umidità evapora nell’atmosfera, ma i sali restano in superficie (in assenza di acqua non possono sciogliersi) e cristallizzano all’interno o all’esterno del muro.

parete umida con efflorescenze saline

Durante la cristallizzazione, i sali aumentano di volume e “scoppiano”, fino a sgretolare l’intonaco (vedi immagine sopra).

Qualcuno potrebbe dirti che si tratta senza dubbio di salnitro (nitrato di potassio) ma non sempre è così, perché nelle murature troviamo diverse tipologie saline.

A noi interessano quelle che possono danneggiare la parete, ovvero:

  • nitrati
  • nitriti
  • solfati
  • cloruri

Tali sali non rappresentano un pericolo per la salute – a differenza della vera muffa – ma rovinano i materiali da costruzione e la struttura della parete.

Ricorda: tutti i sali sono sali igroscopici, ed assorbono le molecole d’acqua (ovvero l’umidità)

La muffa bianca si forma anche sul pavimento?

Si, la muffa/barbetta bianca si forma anche sui pavimenti ceramici, in corrispondenza delle fughe tra le mattonelle.

Sali igroscopici e muro bagnato

In alcuni casi, gli agglomerati di sale appaiono sotto un’altra veste (senza la barbetta bianca):

muro umido con sali igroscopici

La parete in foto è un perfetto esempio: il muro non ha muffa bianca, ma si mostra umido e macchiato. Questo avviene perché i sali assorbono umidità anche dall’aria, non solo dalla parete. 

Le cause della muffa bianca sui muri

La muffa bianca sui muri può dipendere da molteplici fattori, tra cui:

  • umidità di risalita
  • infiltrazioni laterali interrate
  • infiltrazioni laterali fuori terra
  • umidità con pressione da pendio o falde
  • umidità da rotture idrauliche
  • umidità residua da lavori edili
  • parete costruita con materiali carichi di sali*

*La quantità di sali nei materiali edili nuovi è regolata da una normativa, quindi nei nuovi materiali (es. i laterizi) non dovresti mai trovare grandi quantità di sali (detto in parole semplici).

Tuttavia l’impresa potrebbe usare – ad esempio – dei laterizi ammucchiati da mesi all’aperto, sotto l’azione delle intemperie (troppo umidi e con troppi sali).

Come capire qual è la causa – o le cause – dei cristalli presenti sulla muratura?

Come eliminare la muffa bianca sui muri

Per eliminare i sali minerali sulla parete devi innanzitutto individuare la causa dell’umidità, responsabile del trasporto dei cristalli di sali sulla superficie del muro.

In seguito è necessario eliminare o quantomeno limitare l’apporto di umidità (quando la rimozione totale è impossibile). Parlo di limitare perché l’umidità nelle pareti è tollerata dagli intonaci, purché rimanga entro dei limiti percentuali (al di sotto dei cosiddetti valori critici).

Se la muratura contiene modeste quantità di sali – e poco aggressivi – si procede con la rasatura, senza rifare l’intonaco.

Se i sali sono aggressivi e/o in alta concentrazione, si rimuove l’intonaco e se ne applica uno nuovo (compatibile coi sali della parete).

Nota: esiste un trattamento – noto come “mangia sale” – che ripulisce i sali dei materiali. Prevede impacchi assorbenti, lasciati agire per almeno 24 ore. È un intervento periodico e costoso, che trova senso solo in edifici di interesse storico (es. con affreschi), dove la rimozione degli intonaci è inammissibile. Anche in questo caso – prima di rifare gli intonaci – è necessario eliminare/limitare l’apporto di umidità

L’identificazione della causa/e del problema e del rimedio relativo – tipologia di intonaco compresa – fa parte del nostro sistema Casa Asciutta™, che racconto nel video a seguire.Seguilo con attenzione, perché il video rivela (in parole semplici) cosa fa Archimede Group e come possiamo risolvere il tuo problema di umidità (clicca sul video per avviare la riproduzione):

Come procedere?

Se ti interessa davvero la nostra analisi Casa Asciutta™ – e vuoi una pre-valutazione del tuo problema – compila il modulo contatti (nella pagina trovi tutti i nostri riferimenti).

A presto
Stefano Pigatto – Archimede Group “Gli Specialisti dell’Umidità”