Scopri subito se la muffa che stai per rimuovere tornerà o sparirà per sempre

Pigatto Stefano news 0 Commenti

Quando hai notato quelle brutte macchie nero-verdognole sui muri e magari l’intonaco un po’ gonfio o sgretolato, ti sei reso conto di avere un problema con l’umidità. Non sei riuscito a prevenire la muffa e ora ne paghi le conseguenze.

A dire il vero quello che vedi è solo il “sintomo” del problema, ma andiamo con ordine.

Forse hai già chiamato l’artigiano, che con una bella mano di pittura antimuffa e una sistemata all’intonaco, con poche centinaia di euro ti ha restituito quel bel bianco brillante che non vedevi da un po’ e che ti faceva rimpiangere di non avere pensato prima a come prevenire la muffa.

E se ti dicessi che tra qualche mese o anno potresti tornare a vedere quelle macchie antiestetiche?

È semplice vantarsi di avere riportato un muro al suo colore naturale, è già più difficile dire al cliente che il suo problema è stato davvero risolto, che non comparirà più e che è al sicuro anche dai danni causati dall’inalazione tanto delle muffe, quanto dei prodotti per debellarle.

Ma torniamo alla tua parete.
Dopo la visita dell’artigiano, anche se non te ne accorgi, fin dal primo giorno i muri stanno già iniziando a deteriorarsi. No, non andare a guardare il tuo bel muro nuovo, sto parlando di danni che per molti mesi o anni rimangono invisibili, perché a seconda del prodotto utilizzato, più esso sarà performante nel convivere con l’umidità, più tardi si vedranno i problemi, più danni si accumuleranno.

Purtroppo sì, ti sto dicendo che l’intervento appena fatto non servirà a prevenire la muffa che si andrà a riformare con il tempo.

È proprio il caso di dire che l’umidità si ripresenta… con gli interessi!

A questo punto avrai capito da solo che oltre a dover buttare interamente la spesa sostenuta, al prossimo intervento si dovrà poi lavorare su aree di murature maggiori, spesso in modo ancora più profondo.
E più aggressivo è stato l’intervento, più ingente sarà il danno.
Di cosa parlo? Contropareti, cartongessi, guaine incollate nei muri, intonaci impermeabilizzanti che potrebbero rivestire i carri armati da quanto sono resistenti…

Dopo interventi di questo tipo, alcune abitazioni si presentano belle esteticamente con murature senza un filo di muffa o la più piccola sgretolatura.

Però c’è una sorpresa. No, niente di buono purtroppo.

Guarda bene… la muffa adesso è dentro i tuoi armadi, nei tuoi capi d’abbigliamento, nelle tue costose cinture e scarpe di pelle, nei pensili della cucina, nei polmoni di chi vive in casa, nei materassi ecc, e l’odore sta già diventando insopportabile.

Va bene, ora le buone notizie che ti permetteranno di prevenire la muffa… davvero.

È possibile sapere PRIMA se un intervento sarà risolutivo o coprirà solo un problema destinato a ingigantirsi.
Come? La risposta è talmente semplice, che ancora ci sorprendiamo di come nessuno faccia questa semplice operazione facendoti risparmiare denaro e salute:

i muri vanno misurati e analizzati prima e dopo gli interventi!

Noi lo abbiamo già fatto migliaia di volte, potendo quindi verificare cosa che funziona e cosa no.

Ti stai chiedendo se l’analisi serve solo a capire quali prodotti sono più idonei al tuo caso?
Assolutamente no!

Grazie alla nostra analisi otterrai due risultati importantissimi:

  1. Conoscerai le VERE cause dell’umidità sulle tue pareti
  2. Avrai in mano la soluzione migliore su come intervenire per debellarla PER SEMPRE

Prevenire la muffa è molto più semplice di quanto pensi. E anche debellarla.

Se vuoi risolvere il problema per sempre, siamo a tua disposizione.
Altrimenti… chiama l’artigiano 🙂

Scopri subito se la muffa che stai per rimuovere tornerà o sparirà per sempre ultima modifica: 2016-06-14T14:19:35+00:00 da Pigatto Stefano

0 Commenti